♡ Spedizione gratuita a partire da 20€ ♡
zuckerrohr tuben alternative zu plastik promis
· stories

Zucchero contro olio

Negli ultimi 50 anni il consumo di petrolio è quasi triplicato. Nel 2019, il mondo ha consumato circa 98,3 milioni di barili al giorno. Il polietilene è probabilmente la sostanza più comune prodotta dal petrolio greggio e viene utilizzato per sacchetti di plastica, bottiglie di plastica, tubi, elettrodomestici da cucina e Tupperware. Ad esempio, un flacone di shampoo da 250 ml contiene 1,1 litri di petrolio.

Negli ultimi 50 anni il consumo di petrolio è quasi triplicato. Nel 2019, il mondo ha consumato circa 98,3 milioni di barili al giorno. Il polietilene è probabilmente la sostanza più comune prodotta dal petrolio greggio e viene utilizzato per sacchetti di plastica, bottiglie di plastica, tubi, elettrodomestici da cucina e Tupperware. Ad esempio, un flacone di shampoo da 250 ml contiene 1,1 litri di petrolio.

Poiché la produzione di tali bombole è associata a massicce emissioni di CO2 e i combustibili fossili sono limitati, è necessario trovare un’alternativa sostenibile. È qui che entra in gioco la canna da zucchero.

Le cosiddette bioplastiche possono essere ottenute dai resti dell’impianto rinnovabile, che sono prodotti di scarto della produzione di zucchero. Per crescere, queste piante hanno bisogno di anidride carbonica, che estraggono dall’aria. La produzione di bioplastiche consuma quindi la stessa quantità di CO2 che viene poi rilasciata quando bruciano o marciscono.

Per questo motivo, questa bioplastica è quasi neutra dal punto di vista della CO2 ed è per questo che abbiamo scelto la canna da zucchero come alternativa per i nostri tubetti per il promis gel e la paste promis.